Quindici consigli per gli acquisti a Lucca Comics 2017

Lucca Comics 2017 è un grande evento per noi. Un anno ci fa andammo per un primo approccio al mondo del fumetto. Il sito Becomix non esisteva ancora e distribuimmo volantini per l’iscrizione alla landing page. Se a livello progettuale i lavori erano iniziati da un pezzo, possiamo dire che è passato un anno da quando siamo comparsi nel web: per noi è una sorta di compleanno.

La piattaforma è ormai in funzione e possiamo vantare un piccolo gruppo di utenti che quotidianamente cataloga, mette in vendita e compra attraverso il sito. Inoltre i contenuti del blog vengono letti e condivisi, ci siamo guadagnati un piccolo angolo rispettato di critica. Poco male, eh? Ma di lavoro ce n’è ancora tanto da fare e noi non siamo ancora stanchi. Stiamo preparando un bel po’ di sorprese, sia a livello tecnologico sul il sito, sia a livello di blog. Preparatevi per una fine dell’anno esplosiva! (E voi che non vi siete iscritti, fatelo! è figo e gratis, non ci sono tante sorprese così belle nel mondo).

Quest’anno Becomix non parteciperà ufficialmente al grande evento ma il sottoscritto Juan Scassa parteciperà come interprete, intervisterà autori, cercherà di portare il verbo di Becomix a più persone possibili, quindi… ci si vede laggiù! Come appuntamento ufficiale vi posso invitare alla conferenza di Shintaro Kago Le teste volanti di Kago, giovedì 2 novembre alle 12:00 nella Sala Incontri Caffetteria Palazzo Ducale.

Chiudiamo questa lunga introduzione e partiamo con una lista di consigli degli acquisti!

001/Hikari

The End of the Fucking World, Charles Forsman

Coney Island Baby, Nine Antico

Aula alla deriva 2, Kazuo Umezu

Unlucky Young Men 2Ōtsuka EijiFujiwara Kamui (recensione del primo).

Copertina di Coney Island Baby, in uscita a Lucca Comics 2017

COCONINO FANDANGO

Paesaggio dopo la battaglia, Eric Lambé e Philippe de Pierport

Tomino La Dannata, Suehiro Maruo

Edizioni Star Comics

I delitti della Rue Morgue e altri raccontiMichele Monteleone, Oscar, Jacopo Paliaga (Perchè? Per le illustrazioni di Oscar Ito, vi sembra poco?)

Eris edizioni

Babilon, Danijel Zezelj

Psycho, Prof Bad Trip

HOLLOW PRESS

Non indico nessun libro in particolare, andate allo stand e godetene con i vostri occhi.

PROGLO EDIZIONI

I tre libretti di Lewis Trondheim non sono da farseli scappare.

Q PRESS

Sataniche e incantate – Femmine, censure e viandanze nell’opera di MAGNUS, Giuseppe Peruzzo

Delebile

Zambesi, Paolo Cattaneo e Fabio Tonetto

Canicola

L’uomo senza talento, Yoshiharu Tsuge. Vincitore del premio Beani per iniziativa editoriale, se non lo avete già fatto, compratelo. Di Tsuge ne abbiamo parlato un po’: flatulenze filosofiche, Appunti su Nejishiki, traduzione del Cane del colle.

Sadbøi, Berliac (fresco di recensione)

ULTIMO CONSIGLIO NON INCLUSO NEL CONTEGGIO

Non ho parlato del Borda Fest perchè non so bene chi ci sarà, ma se andate a Lucca Comics 2017 non perdetevi il lato oscuro della fiera. Tra le autoproduzioni non fatevi assolutamente sfuggire gli Snuff Comics di Oral Giacomini & Co (intervista), INTERIORS (con la sua ottima autoproduzione in cui c’è addirittura il BIG Paolo Massagli), le produzioni del Collettivo Mortazza e se lo trovate Nightputrid che spacca.

 

 

Forme Insolite #1 – Industrial Revolution e la rilegazione con piatti cartonati

Con questo articolo apro la rubrica Forme Insolite di approfondimento sui formati del fumetto. L’idea di questa rubrica nacque quando scrissi l’articolo su Crystal Bone Drive avrei voluto citare la prima uscita Hollow Press con cui mi confrontai in fumetteria. Si trattava di Industrial Revolution and World War di Shintaro Kago. Copertina de Industrial Revolution and World War di Shintaro Kago

Avrei voluto descrivere il formato, ma non avevo idea di come descriverlo. Il sito della Hollow Press lo descrive in inglese in questo modo:

printed in an A4 format on 170g paper
32 pages + fullcolor cover (soft spine + hard frontcover and backcover)
stitched paperback binding

Come tradurlo in italiano? Mentre mi interrogavo e cercavo una traduzione, mi è venuto in mente di aver visto anche libri per l’infanzia con un formato simile. L’unica soluzione a questo punto è chiedere a qualcuno del mestiere e contattai un rilegatore.

Questi formati non hanno un termine tecnico specifico, ma io direi “rilegato a brossura telata con piatti cartonati tagliati a filo”.

Ecco, un risposta soddisfacente. La morale di questa storia è che se catalogherete uno di questi volumi su becomix.me nel format occorrerà scegliere “other” e indicare nelle note le particolarità in inglese (quindi bastano le informazioni presenti nel sito della Hollow, non c’è bisogno di contattare un rilegatore).

Ragazzi, il prototipo è pronto! Ci sono al momento varie difficoltà a livello tecnico che stiamo corregendo. Non abbiamo inviato le iscrizioni perchè stiamo ancora testando, ma chi vuole darci occhiata è libero di farlo e di mandarci feedback, suggerimenti e consigli, per una user-interaction godibile e divertente.

 

 

Crystal Bone Drive – Gli incubi mutanti di Tetsunori Tawaraya

La Hollow Press, incanalatore di incubi cyber-dark-fantasy, ci sorprende con Crystal Bone Drive di Tetsunori Tawaraya. La veste editoriale è d’eccezione: 32 pagine di cartoncino nero, pinzato (17×34 cm, 140g), stampato con inchiostro argentato. L’introduzione ci fornisce le coordinate alla narrazione:

“Crystal Bone Xchange is where people trade their body parts to money. Shady and sketchy neighborhood. World with pollution air, survival, and contaminated land is full of mutants. Illegal pulmonary drug LSREE is the only solution or we seek for unkown hero.

Copertina di Crystal Bone Drive
Immagine tratta da https://tetsunoritawaraya.com/selected-publication/

Tawaraya rappresenta un universo di mostri che descrive ansie incomprensibili e aliene, con preveggenza verso psicopatologie del futuro. Il gusto è punk, come Naked Lunch insegna. Sappiamo tutti che lo schermo dei media di massa ci mente con le sue immagini colorate. Il presente è cupo; il futuro ci promette orrori inimmaginabili. Crystal Bone Drive non ci sveglia dalla catalessi del presente. Solamente nelle righe dei volti, nella pelle martoriata dei mutanti, nelle venature della carne morta, nella severità dei tubi d’acciaio, possiamo intravedere parte dell’incubo dell’esistenza. Come una nuova droga polmonare, ci permette di sopravvivere.

Due guerrieri mutanti con scudo.
Immagine da https://hollow-press.net/

Nelle pagine nere il lettore deve cercare le linee argentate che descrivono guerrieri del futuro, scienziati pazzi mutanti alle prese con polmoni mutanti, nuove droghe e bio-armi decomposte. In una lettura così impegnativa, si viene contagiati da una morbosità eccitante. Risulta chiaro che Tawaraya imposta il suo lavoro su una lettura estetica, piuttosto che di testo. La veste editoriale infatti rafforza il valore del significante sul significato.

Stampato solo in 500 esemplari, offerto ad un prezzo davvero contenuto (controllare il sito) è una uscita imperdibile per chi segue le derive dell’underground del futuro. È il miglior modo per esplorare l’ambientazione dei mostri altamente evocativi di Tawaraya. Conviene prendersene due: uno per la lettura e uno da conservare. Potrebbe diventare un tesoro, un giorno.

Il titolo è presente nel datase di Becomix!